<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">
Le basi del Social Media Marketing B2B – LinkedIn

Pubblicato da Valeria Caglioni il 2-giu-2016 10.00.00

🕓 Tempo di lettura: 6 minuti

Social_Media_Marketing_x_B2B_li.png

 

LinkedIn è il social network professionale per eccellenza ed è quindi più che consigliato includerlo nel vostro piano di Social Media Marketing B2B.

Come già fatto per Facebook, in questo post prenderemo in esame le principali caratteristiche di LinkedIn e vi daremo dei suggerimenti su come sfruttarle al meglio per aumentare la visibilità del vostro brand. Parleremo di

  • Vantaggi che derivano dalla presenza di una società su LinkedIn
  • Come è strutturata la pagina LinkedIn di un’azienda

 

Vantaggi

Questa piattaforma offre alle aziende l’opportunità di promuoversi usando diversi strumenti, con particolare attenzione ad articoli d’opinione e informativi, immagini e video. L’utente può trovare con facilità i dipendenti di una determinata società o le precedenti esperienze di un suo contatto: se il vostro obiettivo è costruire una rete di professionisti in un dato settore (ad esempio i buyer di aziende farmaceutiche), LinkedIn è lo strumento che fa per voi.

Se ogni dipendente della vostra azienda aggiorna il proprio profilo inserendo l’attuale posizione lavorativa, tutte le sue connessioni vedranno l’aggiornamento e avranno la possibilità di cliccare sulla pagina corporate, dalla quale sarà facile atterrare al sito web con un semplice link. Semplicemente curiosando su LinkedIn molti utenti qualificati (perché parte di un network professionale) potrebbero quindi trovarsi a navigare sul vostro dito aziendale.

Per le aziende: dal profilo LinkedIn aziendale potrete mettere in evidenza prodotti o servizi, raccontare la storia del brand, generare lead, interagire con il pubblico target, pubblicare offerte di lavoro e amplificare al massimo il passaparola.

Per il pubblico: un buyer alla ricerca di informazioni sulla gamma di prodotti/servizi offerti da un potenziale fornitore, li può trovare facilmente insieme alla storia della società e alle notizie, l’esperienza dei dipendenti e le offerte lavorative (che sono sempre un ottimo indicatore), sul profilo ufficiale LinkedIn dell’azienda.

Come è strutturata la pagina LinkedIn di un’azienda?

Home

La Home Page è il punto nevralgico del profilo corporate perché è lì che si ha la prima impressione di un’azienda su LinkedIn: quando è nata? Chi l’ha fondata? Avete la possibilità di aggiungere anche aggiornamenti, offerte di lavoro, nuove assunzioni che compariranno in bacheca agli utenti che seguono l’azienda come feed, quindi sfruttate il canale per comunicare con il pubblico target che potrà collegarsi al sito tramite un semplice link. Si tratta di un ottimo strumento di Lead Generation e potrete anche targettizzare gli aggiornamenti ai contatti suddivisi per:

  • dimensioni dell’azienda
  • settore
  • ruolo
  • seniority
  • area geografica

L’immagine di copertina è personalizzabile, potete cambiarla in prossimità di avvenimenti importanti, come fiere o conferenze, premi che avete ricevuto, lancio di nuovi prodotti, ecc. scegliete un’immagine che si faccia notare, che accolga il visitatore sul vostro profilo e lasci una buona impressione, ma anche che sia in linea con lo stile del sito web e delle altre comunicazioni esterne. Nell’immagine l’esempio della pagina corporate di Fontimedia.

 

Profilo aziendale Fontimedia su LinkedIn

 

Vetrina

Le Pagine Vetrine sono un’estensione della pagina aziendale su LinkedIn per  mostrare le specifiche principali dell’azienda e offrire aggiornamenti su prodotti o servizi. Si possono creare fino a 10 pagine Vetrina per mettere maggiormente in evidenza

  • un particolare marchio o prodotto (es. Office per Microsoft)
  • una divisione aziendale (es. Hp Software di Hewlett-Packard)
  • un’importante iniziativa (es. JRC - European Commission's Science Service per la Commissione Europea)

 

Possono essere utilizzate quindi da grandi aziende con più marchi al loro interno, ma anche, ad esempio, da società di piccole dimensione che abbia servizi rivolti a diversi clienti target (tecnologie professionali per aziende idrauliche e vendita componenti al pubblico privato), diversificando i contenuti a seconda dell’interesse del prospect.

 

Un’altra funzione importante è la Pagina Affiliata, per associare filiali o sedi di diversi paesi in cui è presente l’azienda.

 

New Call-to-action

 

Analisi

La sezione relativa agli insights fornisce dati e tendenze sulla pagina aziendale, raggruppati in 3 gruppi. Ricordate che la fase di lettura dei dati e ottimizzazione è fondamentale nella metodologia inbound, perché parte proprio dai dati concreti, ma in generale il Social Media Marketing B2B deve avere un riscontro oggettivo nei dati dei visitatori, nel numero di conversioni in lead, ecc.

 

Aggiornamenti: una tabella che mostra i più recenti e altri dati tra cui

 

  1. Anteprima: mostra le prime parole del post se include testo, l’alt-text o il tipo di file se si tratta di un’immagine
  2. Data: il giorno di pubblicazione di ogni aggiornamento
  3. Gruppo di destinatari: indica se l’aggiornamento è stato inviato a tutti i follower o a un segmento
  4. Sponsorizzato: mostra la campagna in cui è stato sponsorizzato un aggiornamento
  5. Impressions: il numero di volte in cui ogni aggiornamento è stato mostrato ai membri di LinkedIn
  6. Clic: numero di clic sul contenuto, nome dell’azienda o logo. Non include le interazioni (condivisioni, consigli e commenti)
  7. Interazioni: il numero di volte in cui le persone hanno consigliato, commentato e condiviso un dato aggiornamento
  8. Follower acquisiti:il numero di seguaci acquisiti sponsorizzando un aggiornamento
  9. Interesse: percentuale ottenuta dalla somma di interazioni, clic e follower acquisiti, diviso per il numero di impressions

Follower: sezione suddivisa in 4 aree che fornisce informazioni sulla provenienza dei seguaci, dati demografici, tendenze e confronti con aziende concorrent

1. Tipo

  1.  totale: il numero dei membri di LinkedIn che seguono l’azienda, aggiornato una volta al giorno (sulla scheda Panoramica viene aggiornato in tempo reale)
  2. organico: persone che seguono la pagina aziendale in modo naturale, senza pubblicità
  3. acquisiti: seguaci ottenuti tramite aggiornamenti sponsorizzati e/o annunci “Segui azienda”

 

2. Dati demografici dei follower

Seguaci suddivisi per segmenti demografici: seniority, settore, funzione, dimensione azienda e altro

 

3. Andamento

Mostra la variazione del numero di follower nel corso del tempo

 

4. Paragone

numero di follower paragonato ad altre aziende

 

Visitatori: la sezione contiene informazioni su visualizzazioni totali della pagina; clic sulla pagina carriera (se esistente); visitatori unici (il numero di membri LinkedIn che hanno visitato la pagina) e dati demografici dei visitatori suddivisi per segmenti (seniority, settore, funzione, dimensione dell’azienda)

  

Carriera Nota: opzione a pagamento

Questa scheda permette alle aziende di interagire con milioni di candidati e persone che cercano lavoro in modo attivo su LinkedIn. L'azienda deve sottoscrivere un abbonamento pagato per disporre della scheda Carriere.



CONCLUSIONI

 Volete raccontarci la vostra esperienza su LinkedIn? Nel form in calce a questo articolo potete scrivere ogni tipo commento o suggerimento! Avete un account LinkedIn personale ma non avete ancora attivato la pagina aziendale perché non sapete da dove cominciare? Perché non prenotare una sessione gratuita con un esperto e provare a comprendere come progettare una strategia di Social Media Marketing B2B efficace?

Prenota 30 minuti GRATIS con un esperto Inbound 

Presto sul blog di Fontimedia torneremo ad approfondire l’utilizzo di LinkedIn come parte integrante del piano di Social Media Marketing B2B per comprendere anche come migliorare la visibilità aumentando il numero di follower della pagina corporate. Continuate a seguirci e iscrivetevi alla nostra newsletter!

 

Topics: Strategia digitale B2B, Digital Marketing B2B, Social Media