<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">

Fontimedia Marketing Blog

Fare marketing con LinkedIn: 3 errori comuni nella strategia

Pubblicato da Simone Ponti il 11-lug-2019 12.30.00

🕓 Tempo di lettura: 3 minuti

marketing con linkedin

Sono molti gli utenti che non hanno una pianificazione corretta o che non hanno definito una strategia prima di iniziare a fare marketing con LinkedIn.

Tipicamente, si commettono 3 errori fondamentali. In questo articolo vedremo quali sono e come correggerli per poter costruire un piano di marketing capace di raggiungere gli obiettivi di lead generation e sviluppo commerciale.

Qual è l’elemento principale per fare marketing con LinkedIn?

I contenuti sono senza alcun dubbio l’elemento essenziale della strategia di marketing sulla piattaforma LinkedIn, perciò devono essere curati con particolare attenzione.
Mentre scorrono notizie e aggiornamenti in bacheca, i potenziali clienti su LinkedIn vogliono essere aggiornati sulle ultime novità di uno specifico settore o un’azienda e hanno a disposizione un periodo di tempo limitato, di conseguenza è necessario avere una strategia marketing organizzata per essere certi di raggiungere il proprio pubblico target.

La strategia b2b per cui LinkedIn si rivela un alleato davvero prezioso è l'account based marketing che si concentra su poche aziende target e sulle persone specifiche che ricoprono un ruolo chiave al loro interno.

Vediamo di seguito quali sono i 3 errori più comuni commessi da chi fa marketing con LinkedIn, con altrettanti consigli per correggerli e ottenere il massimo dalla piattaforma dei professionisti.

1. Mancanza di coerenza

Nella condivisione dei contenuti, la linearità è un aspetto fondamentale che spesso viene ignorato.
Con mancanza di coerenza, intendiamo quelle deviazioni sul tema che interrompono una sequenza logica. Quando si inizia a scrivere un post, evidenziando un argomento chiave, e poi lo si cambia nella fase conclusiva, si perde il focus e di conseguenza l’attenzione del pubblico.

New Call-to-action
Un chiaro esempio di errore può essere un post che inizia con il racconto della partecipazione dell’utente LinkedIn a uno specifico evento di settore e si conclude con un’offerta commerciale.

Se l’obiettivo è ottenere l’attenzione della propria rete di collegamenti, per poi vendere il prodotto o il servizio in un secondo momento, in questo modo si rischia di perderla e non recuperarla più.

Come correggere l’errore?

marketing con linkedinNel caso dell’esempio, la soluzione migliore sarebbe dividere il post principale in 2, ciascuno con un focus specifico, inserendo hashtag rilevanti per il contenuto, taggando le persone coinvolte e condividendolo in orari adeguati.

Inoltre, per ogni condivisione si potrebbero inserire immagini che attirino maggiormente l’attenzione della propria rete e siano sempre coerenti con il messaggio che si vuole trasmettere.

2. Auto-promozione

LinkedIn è un canale che permette di ottenere una maggiore consapevolezza rispetto all'azienda e creare relazioni con i prospect, per accompagnarli lungo il percorso d’acquisto e trasformarli in clienti. È importante precisare che questa piattaforma social è stata sviluppata per generare e scambiare valore tra gli utenti, professionisti nel loro settore.
Il rapporto, perciò, deve essere biunivoco: le tecniche di promozione delle proprie abilità e conoscenze possono essere controproducenti.

Come correggere l’errore?

È bene tenere in mente che la parola chiave della piattaforma è collegamento.
Per crearlo in modo efficace, devono essere rispettati dei criteri di scambio di valori e conoscenze.
Per iniziare, vale la pena porsi alcune domande:

  • cosa posso fare io per i prospect?
  • come posso costruire un rapporto di fiducia?

Investire tempo nella promozione di relazioni, e non nella promozione di sé, è la migliore strada per raggiungere i propri obiettivi di business.

 

3. Assenza di strategia

Pensare a LinkedIn come una delle tante piattaforme social è l’approccio sbagliato per intraprendere un percorso di sviluppo commerciale. Se l’obiettivo è la crescita del business, è necessario implementare una strategia da adattare ai contenuti di LinkedIn, per allinearli agli obiettivi marketing.

Come correggere l’errore?

Per massimizzare il rendimento su LinkedIn, definire l’approccio e la content strategy è il primo passo per non commettere errori.

Come già detto, i contenuti devono essere sempre allineati agli obiettivi marketing, soprattutto per quanto riguarda la targettizzazione del pubblico.
Avere un contenuto definito e, parallelamente, un calendario dove pianificare la condivisione di tali contenuti può aiutare a raggiungere gli obiettivi marketing in maniera organica.

Uno strumento utile per ovviare a questo problema potrebbe essere LinkedIn Sales Navigator.


Non commettere i 3 errori cui abbiamo parlato nel corso di questo articolo è una questione di approccio mentale.
Una strategia di marketing con LinkedIn efficace è un passo fondamentale per raggiungere i propri obiettivi aziendali, purché si basi sulla creazione e condivisione di valore con gli utenti.

Se questo approccio ti incuriosisce e vuoi sapere come applicarlo alla tua strategia di marketing digitale, prenota una consulenza gratuita online con un nostro esperto: saprà aiutarti e risolvere i tuoi dubbi!

New Call-to-action

 

Topics: Sviluppo commerciale, account based marketing, linkedin