<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">

Fontimedia Marketing Blog

Content Marketing B2B: i 10 motivi per includere il blog

Pubblicato da Janine Fiorani il 15 mar 2018, 12:30:00

🕓 Tempo di lettura: 6 minuti


content marketing b2bQuali sono le ragioni che motivano l’attivazione di una strategia content marketing B2B all’interno di un’azienda? Il blog è uno strumento efficace nelle mani dell’intera organizzazione, perché fornisce ai prospect le informazioni che cercano. I contenuti pubblicati rappresentano la modalità più funzionale per comunicare un concetto, dare informazioni e generare uno scambio di idee tra utenti.

I vantaggi che i dipartimenti possono trarre dalle attività di blogging sono molti e nell’articolo di oggi cercheremo di scardinare ogni possibile dubbio attraverso i dieci più importanti capisaldi del content.


Le 10 ragioni fondamentali per attivare una strategia content marketing B2B

In questo articolo approfondiremo le dieci ragioni per cui implementare attività content all’interno della strategia web consentirà ai team, nel lungo periodo, di raggiungere obiettivi tangibili e come la visibilità ottenuta giocherà un ruolo chiave per il sito aziendale.

 

1. Il blog rappresenta l’attività content più importante

Tra i numerosi strumenti nelle mani di un'organizzazione e del proprio team di marketing, il blog rappresenta senza dubbio la tecnica più efficace per ottimizzare traffico al sito e convertire sempre più lead in fedeli promotori del brand. I contenuti possono essere proposti in qualsiasi forma: da eBook a webinar, passando per video e newsletter. Qualsiasi sia il mezzo utilizzato, il centro focale di qualunque materiale pubblicato è il blog, la più trasparente finestra online sulla realtà aziendale.

 

Vuoi conoscere tutti i segreti del business blogging?

Scoprili qui!

 

2. Dove trovare maggiori approfondimenti?

Il blog piace per la sua funzionalità. I prospect, molto spesso, ricercano informazioni online quando si presenta loro un problema e, a questo proposito, poter offrire loro non solo un sito web esaustivo in tutte le sue parti, ma una sezione interamente dedicata ad articoli di approfondimento è una strategia efficace che, fin da subito, produrrà i migliori risultati. Condividere novità in tempo reale, fornire analisi dettagliate riguardanti temi caldi, ma anche soluzioni concrete a problemi sollevati dagli utenti sono solo alcuni degli aspetti che permetteranno all’azienda di raggiungere sempre più prospect.

 

3. Il pubblico si fida dei contenuti pubblicati

L’enorme vantaggio dell’attivazione di una strategia content marketing B2B è la visibilità che questa genera. Più pubblicazioni seguiranno, maggiore sarà l’interesse del pubblico e, nel corso del tempo, nascerà una solida fiducia verso l’azienda, che a lungo andare assumerà il ruolo di leader nel settore di riferimento, grazie all’enorme mole di informazioni utili fornite ai propri utenti.

 

New Call-to-action

 

4. Il blog ottimizza il sito web aziendale

Pubblicare i contenuti seguendo attentamente tutte le indicazioni SEO permette di posizionare il sito e le sue stesse pagine sui motori di ricerca. Google prende pienamente parte al processo di attrazione e conversione dei prospect in lead. Certo, gli algoritmi utilizzati dai motori di ricerca non sempre sono gli stessi ed è fondamentale allineare le proprie pubblicazioni agli standard necessari e definiti dalla Search Engine Optimization. La piattaforma di HubSpot può aiutare l’azienda ad attivare una strategia digitale completa, che comprenda e ottimizzi al meglio i contenuti proposti.

 

5. Il blog è un supporto per le strategia inbound

Il content marketing supporta la strategia inbound aziendale. In che modo? Semplice, pubblicare all’interno del blog permette di ricevere fino al 97% in più di collegamenti su siti  esterni di settore. I cosiddetti link inbound, che rimandano a pagine del blog, vengono inseriti all’interno di altre pubblicazioni quando i contenuti sono considerati validi, esaustivi e offrono un valore aggiunto alla pubblicazione che li contiene. Le risorse, a questo punto, possono immaginare l’importanza di questo passaggio, vedendo la propria autorevolezza ancora una volta confermata.

 

6. I contenuti portano a risultati positivi

E se per un attimo ci fermassimo a pensare al ROI? Stanziare investimenti per le attività non è un processo automatico, né tantomeno banale. In principio è necessaria un’analisi opportuna e approfondita degli obiettivi finali dell’organico, delle priorità da definire e, non da meno, del budget a disposizione. Per tutti questi motivi, è più che auspicabile registrare un ROI positivo sul lungo periodo, per non veder vanificato quanto investito e per registrare una crescita sostanziale sul mercato di riferimento. L’inestimabile beneficio del blog è nella sua stessa natura, perché non necessita di grossi investimenti, ma di risorse e tempo da dedicare allo studio, all’analisi e alla scrittura del materiale. Si tratta di un’attività prettamente concettuale che permette di registrare ritorni positivi, pur non richiedendo una spesa inaccessibile.

 

7. Una risorsa per i profili social

Non solo blog, quindi. La peculiarità di un articolo pubblicato all’interno di un sito web è la vantaggiosa possibilità di poterlo condividere altrove. HubSpot permette di formattare una pagina tipo per la pubblicazione inserendo le funzioni di condivisione sui profili social aziendali.

In questo modo sarà la stessa organizzazione, in primis, a occuparsi della pubblicazione che incoraggerà i propri lettori alla lettura, questa volta su altri canali, e alla relativa condivisione. Questo passaggio di consegne è tanto utile quanto necessario affinché il sito registri maggiori visite da parte di utenti interessati.

content marketing b2b

8. Non solo testo

Qualcuno potrebbe pensare che, alla lunga, pubblicare sempre e solo articoli possa annoiare e non c’è nulla di più vero; per questa ragione, per arricchire la strategia di content marketing b2b il materiale offerto andrebbe diversificato.

Qualche suggerimento? Report, infografiche, video, immagini e, ancora, analisi approfondite sono valide alternative a testi lunghi e laboriosi e contribuiranno a stimolare l’interesse del lettore.

 

9. Il blog è la pubblicità più efficace

Niente di più vero. Anziché stanziare il budget dei dipartimenti marketing per attività pubblicitarie, molto può essere ottenuto semplicemente implementando e animando il blog. Al giorno d’oggi gli utenti sanno esattamente di cosa hanno bisogno e per trovarlo effettuano ricerche; la miglior pubblicità per un’azienda è offrire loro esattamente ciò che cercano, nel momento giusto.

 

10. Il blog misura l’efficienza aziendale

Il team content è lo specchio dell’intera organizzazione e la sua abilità di trasmetterne la singolarità è un metro di giudizio per definirne l’efficacia. L’operatività a tutti i livelli si misura costantemente attraverso obiettivi più e meno realizzati e dare voce alla propria realtà è sicuramente uno di questi.


 

Assicurarsi, quindi, di attivare una strategia content marketing B2B e integrarla all’interno del processo inbound aziendale permetterà di ottenere ottimi risultati in termini di visibilità, prima, e di fatturato, poi.

 

New Call-to-action


 

Topics: Blogging, Content Marketing