<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">

Fontimedia Marketing Blog

Content marketing B2B: piattaforma blog HubSpot VS Wordpress

Pubblicato da Nicola Cafariello il 9-dic-2016 12.30.00

🕓 Tempo di lettura: 8 minuti

 piattaforma blog hubspot.jpg

 

I CMS (Content Management Systems) sono dei software sviluppati per supportare la raccolta, la gestione e la distribuzione delle informazioni aziendali. Negli anni si sono evoluti integrando al loro interno anche funzioni avanzate per permettere anche di gestire la struttura di un sito, la veste grafica e la pubblicazione di nuove pagine.  

I CMS sono il cuore di ogni strategia digitale, al punto tale che la loro presenza spesso non viene percepita. Al momento, i due migliori contendenti al titolo di migliore sul mercato sono Wordpress e la piattaforma blog HubSpot. La scelta tra l’uno o l’altro dipende principalmente da quale utilizzo è stato pianificato per il vostro sito e da quali risorse avete a disposizione.

 

Nell’articolo odierno cercheremo di analizzare i punti chiave di questi due CMS che vale la pena valutare prima di poter procedere ad una scelta consapevole:

 

  • Creazione e ottimizzazione dei contenuti
  • Distribuzione dei contenuti
  • Personalizzazione del CMS
  • Costi a confronto


Analisi comparativa tra piattaforma blog HubSpot e Wordpress

Per prima cosa, partiamo dalla domanda fondamentale: qual è l’obiettivo della vostra presenza sul web?

 

Ogni azienda ha bisogno di una vetrina virtuale in cui mettersi in mostra nella speranza di farsi conoscere e, magari, attrarre nuovi clienti. Se la vostra azienda è molto conosciuta nel settore, può attirare nuovi prospect semplicemente grazie ad un sito ben strutturato che offra una bella presentazione di sé. In questo caso, Wordpress svolge molto bene il suo compito.

 

Se invece volete che il vostro sito, oltre a presentare la vostra azienda, diventi uno strumento volto alla generazione di nuovi contatti commerciali, allora HubSpot è la scelta più adatta. Infatti, per poter attrarre visitatori e seguirli lungo tutto il processo d’acquisto, il buyer’s journey, un sito web deve essere supportato da una piattaforma che si concentri sulla lead generation e sul processo di conversione.

 

schema inbound marketing

 

I siti web sviluppati come una brochure aziendale online possono essere molto belli da vedere e offrire un punto di vista per ottenere informazioni, tuttavia restano sostanzialmente una vetrina passiva che aspetta di essere guardata. Un sito basato sulla piattaforma blog HubSpot e quindi improntato sulla strategia digitale di inbound marketing, invece, è uno strumento proattivo progettato per attrarre traffico qualificato, convertire i visitatori in lead validi da trasformare infine in clienti soddisfatti.

 

Per conoscere nel dettaglio i pro e contro della piattaforma Hubspot e tutti i vantaggi che l’inbound marketing può dare alla vostra attività, scarica il nostro eBook gratuito!

 

Ma passiamo all’analisi dei punti principali dei due CMS.

 

CREAZIONE E OTTIMIZZAZIONE DEI CONTENUTI

Wordpress supporta la creazione dei contenuti con una gestione molto semplice: grazie alla funzione editor è possibile crearli e formattarli per poi pubblicarli come articoli del blog aziendale oppure come pagine web. È possibile inserire materiali multimediali direttamente nell’editor e, per chi desiderasse sfruttare funzioni più avanzate, si possono creare direttamente tramite codici HTML e CSS.

 

Wordpress, però, non include alcuno strumento per l’ottimizzazione dei contenuti. I motori di ricerca attualmente privilegiano l’esperienza del visitatore dando sempre maggior importanza ad una corretta formattazione, alla leggibilità (in particolare sui dispositivi mobile) e alla qualità stessa di ciò che viene pubblicato. Gli algoritmi dei motori di ricerca, infatti, premia i siti che permettono ai visitatori di ottenere esattamente ciò che stanno cercando nel minor tempo possibile.

 

La piattaforma blog di HubSpot, dal canto suo, si concentra sui post. Dopo la selezione del template più idoneo al tipo di contenuto che si intende scrivere, si arriva alla funzione editor. Questa suddivide la pagina in blocchi di testo modificabili singolarmente e anche in questo caso è possibile formattare il testo tramite i comandi  dell’editor o i codici HTML e CSS.

 

HubSpot offre nella piattaforma uno strumento che supporta l’ottimizzazione del contenuto del blog in tempo reale, mentre lo si sta creando. La funzione optimize è costantemente aggiornata per adattarla ai cambiamenti negli algoritmi e nei criteri di indicizzazione dei motori di ricerca.

 

New Call-to-action

 

Sia nel caso del CMS di Wordpress che nella piattaforma blog HubSpot, esiste la possibilità di pubblicare immediatamente o programmare la pubblicazione quando lo si desidera. Per quanto riguarda la sicurezza, entrambi sono dotati di uno storico delle versioni, per recuperare contenuti importanti in caso di cancellazione o pubblicazione accidentali.

 

DISTRIBUZIONE DEI CONTENUTI

Il focus di un CMS è quello di gestire e distribuire i contenuti. Avere un gran numero di articoli o pagine di qualità orientati alla buyer persona dell’azienda è un ottimo inizio, ma è altrettanto importante fare in modo che questi vengano condivisi per raggiungere il pubblico target più ampio possibile.

 

Wordpress non ha alcuna funzione di distribuzione dei contenuti integrata: una volta scritto, l’articolo viene pubblicato e l’autore lo può promuovere manualmente attraverso i canali digitali previsti dalla strategia.

 

Al contrario HubSpot, progettato per una diversa tipologia di siti web aziendali e per sostenere l’approccio inbound al marketing B2B, ha al suo interno funzioni avanzate di pubblicazione dei contenuti. Una delle componenti fondamentali della strategia inbound, infatti, prevede che i materiali, una volta creati, vengano propagati tramite tutti i canali digitali.

 

piattaforma-blog-hubspot

 

Dopo la pubblicazione e la condivisione, anche tramite i social network aziendali, inizia l’importantissima fase di analisi. Chi ha letto i vostri messaggi? Quali canali hanno dato i migliori risultati?

 

Grazie a queste informazioni si ha la comprensione di quali siano i punti verso i quali orientare gli sforzi successivi. Ogni campagna di marketing B2B, per essere efficace, deve potersi adattare in base ai riscontri che riceve dal pubblico target, composto da prospect e clienti dell’azienda.

 

PERSONALIZZAZIONE DEL CMS

Wordpress è gratuito, open source, si basa sul linguaggio di programmazione PHP e sul database MySQL; è estremamente personalizzabile. Negli anni ha visto nascere una nutrita community di utenti che ruota attorno al suo CMS e sviluppa integrazioni aggiuntive come template o plug-in che possono essere aggiunti per aggiungere nuove funzionalità alla piattaforma.

 

Le possibilità di personalizzazione e il codice open source sono i grandi punti di forza di Wordpress perché rendono il CMS potenzialmente senza limiti: uno sviluppatore può partire dal codice open e modificarlo a proprio piacere. Generalmente comunque gli utenti non sono sviluppatori web e quindi devono affidarsi ai componenti aggiuntivi che possono risultare molto accattivanti e dinamici. L’unico svantaggio è che si tratta di supplementi a pagamento difficilmente integrabili tra loro e con gli aggiornamenti del sistema poiché sviluppati in modo indipendente. Questo limita notevolmente la possibilità tenere aggiornato Wordpress all’ultima versione e quindi di sfruttare le novità.

 

HubSpot è una piattaforma di inbound marketing all-in-one e per questa ragione, anche dopo un aggiornamento, tutto è testato per funzionare al meglio. Offre moltissime configurazioni e impostazioni, sempre entro la varietà di opzioni previste dagli sviluppatori, perché, non essendo una piattaforma open source, non garantisce le medesime potenzialità di personalizzazione di Worpress.

 

In generale, HubSpot permette a chi si occupa di Marketing e Sales di concentrarsi sul lavoro sia di creazione e distribuzione del contenuto, sia di analisi delle campagne. La raccolta di dati e statistiche a livello di software permette di avere a disposizione report dettagliati che mostrano tutte le informazioni fondamentali per il monitoraggio delle performance. Un flusso di dati costante ed affidabile è indispensabile per poter pianificare e in seguito ottimizzare le strategie.

 

 

COSTI A CONFRONTO

Wordpress è un ottimo CMS ed è completamente gratuito. Quante volte avete avuto la possibilità di usare un software completo e costantemente aggiornato a costo 0? Non molte, anzi, spesso i software gestionali di ogni genere hanno un costo elevato per le aziende.

 

La piattaforma blog HubSpot è integrata all’interno di quella di inbound marketing per poterne sfruttare tutte le potenzialità. Viene proposta in due fasce di prezzo per cercare di incontrare le diverse esigenze aziendali:

 

  • Fino a 3000 visitatori al mese: 90 € circa al mese.
  • Oltre i 3000 visitatori al mese: 280 € circa al mese.

 


Abbiamo analizzato HubSpot come software inbound integrato, se avete bisogno di un CMS unicamente per scrivere contenuti, infatti, niente supera Wordpress per completezza, semplicità e possibilità di personalizzazione. Gode di grandissimo supporto sia per quanto riguarda le guide d’uso che per i componenti aggiuntivi, per questo ha una buona diffusione tra le piccole aziende che desiderano avere visibilità sul web.

 

Inserito nel contesto di B2B, però, un CMS da solo può non bastare a soddisfare tutte le esigenze. Le aziende hanno bisogno di mantenere un flusso continuo di nuovi lead qualificati, ottenibili unicamente tramite l’integrazione di tutti i canali digitali in un'unica strategia e in un’unica piattaforma.

 

Molte imprese producono contenuti, hanno campagne che includono i social media e l’invio di newsletter e nonostante ciò non vedono i risultati sperati. Il motivo è che solo attraverso l’integrazione i canali digitali si supportano e completano l’uno con l’altro, producendo un meccanismo virtuoso che riesce a offrire un valore reale alla comunicazione web in termini di lead generation, conversioni, fidelizzazione e di brand awareness.

 

Come abbiamo detto, il content marketing nel B2B di oggi ha senso solo se entra a fare parte di un approccio più completo alla strategia. Per scoprire di più sulla metodologia inbound, la più efficace per questo tipo di aziende, cliccate qui sotto e prenotate una sessione gratuita con un esperto certificato.

 

New Call-to-action

 


 

Topics: SEO, Blogging, Content Marketing, Inbound Marketing, Digital Marketing B2B