<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">
Scrivere un post per il blog aziendale in 30 minuti

Pubblicato da Ron Benvenisti il 1-set-2016 10.00.00

🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

Mi puoi trovare su:

blog-aziendale

 

Per molte imprese, l’impegno di scrivere con regolarità articoli per il blog aziendale può essere troppo gravoso. Anche chi ha molta esperienza nel content marketing fatica a trovare argomenti nuovi e offrire sempre contenuti freschi, formativi e creativi ai propri lettori, soprattutto con delle scadenze piuttosto strette da rispettare. 

Non sono poche le aziende B2B che si rivolgono a content agency per sgravarsi da queste attività, perché per avere la certezza che ogni post sul blog sia ben scritto, utile al prospect e ottimizzato bisognerebbe dedicarvi troppo tempo e risorse. 

In questo articolo vedremo come anche l’azienda con i dipendenti più impegnati possa scrivere un articolo in soli 30 minuti. 

 

  1. Prima scrivi, poi modifica
  2. Scegli 1 tema centrale (o 2 al massimo)
  3. Tieni sempre a portata di mano le tue fonti

 

Capita spesso, anche se si ha al proprio fianco un’agenzia inbound marketing che svolge la maggior parte del lavoro per voi, che si verifichi un’urgenza e serva un contenuto da pubblicare immediatamente. Vediamo quindi come creare un ottimo articolo senza dovervi dedicare 2-3 ore del proprio tempo prezioso. 

Ecco allora 3 consigli utili per gestire il blog aziendale

Consiglio #1: prima scrivi, poi modifica

Non cadete nella trappola di pensare ad ogni singolo vocabolo e soffermarvi sui paragrafi riscrivendoli più volte. La perfezione non esiste! È vero che ognuno di noi scrive per dare una buona impressione di sé e mostrare capacità, esperienza, personalità e conoscenze, impegnarsi è giustissimo, ma modificare mano a mano che si scrive può rallentare e non poco il processo di scrittura.

Attenzione, non sto certo dicendo che non dovreste rivedere, correggere e ottimizzare gli articoli che scrivete, anzi. Solo preoccupatevi di scrivere ciò che volete prima, avrete tempo di leggere e valutare quanto sia buono o terribile dopo: correggete eventuali errori di ortografia o battitura e verificate i fatti o i dati citati.

Prima di pubblicare sul blog aziendale, inoltre, fate leggere ad un collega quanto avete scritto, un occhio esterno troverà eventuali imperfezioni o mancanze e potrete rimediare.

 

Consiglio #2: scegli 1 concetto centrale (o 2 al massimo)

“Brevi e concisi” dovrebbe essere un mantra quando si parla di contenuti digitali, ma spesso non dilungarsi ed arrivare dritti al punto non è così semplice.

Prima di iniziare concretamente a scrivere il vostro post, prendevi un minuto per individuare qual è il concetto più importante che volete trasmettere al lettore e fate in modo che sia il punto focale dell’articolo. Può essere utile, in questa fase, abbozzare 2 o 3 frasi per argomentare la scelta del tema.

Può sembrare un controsenso, ma questo paio di minuti aggiunti alla preparazione del post servono a farvi risparmiare molto tempo nella scrittura vera e propria. Non solo, un contenuto concentrato su un unico argomento (che si è stabilito nella pianificazione della strategia come interessante per la buyer persona) risulterà piacevole e coinvolgente per il lettore, in fondo è per lui che state pubblicando!

 

New Call-to-action

 

Consiglio #3: tieni sempre a portata di mano le tue fonti

Spesso si ha bisogno di citare ricerche, studi, sondaggi o analisi per avvalorare la propria tesi nella scrittura di un articolo. La ricerca di link alle fonti però richiede tempo e non sempre si trovano articoli di qualità (e che non siano dei diretti concorrenti) da potere inserire con un collegamento ipertestuale.

Il segreto per evitare questa complicazione è tenere sempre a portata di mando alcuni link trovati nel corso delle letture online o cartacee: salvateli in una cartella del browser e avrete sempre pronta la bibliografia per i vostri articoli. In questo modo potrete attingere dal vostro elenco di risorse anche per trovare gli argomenti su cui scrivere e non dovrete raccogliere informazioni, percentuali e statistiche nella fase creativa.

 

 


 

La creazione di contenuti di qualità e la loro pubblicazione sul blog aziendale sono prerogative fondamentali all’interno dell’inbound marketing finalizzato al vostro sviluppo commerciale.

Per saperne di più, prenotate una sessione di 30 minuti, sì il tempo di scrivere un post per il blog J, con uno dei nostri esperti certificati inbound.

Prenota 30 minuti GRATIS con un esperto Inbound 

Continuate a seguirci iscrivendovi alla newsletter di Fontimedia e se volete contattarci fatelo con un commento nel box qui sotto!



 

Topics: Blogging, Content Marketing, Digital Marketing B2B