<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">

Fontimedia Marketing Blog

Storytelling marketing: l’elemento mancante nella strategia aziendale

Pubblicato da Laura Rinaldi il 23-mag-2019 12.30.00

🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

Find me on:

Storytelling marketingFare corporate storytelling significa raccontare la storia dell’azienda con lo scopo di creare una connessione più forte con i prospect, raccontando i valori, la mission e gli obiettivi.

La differenza rispetto ai racconti tradizionali è il fatto che, in ambito b2b, lo storytelling serve a posizionare un brand, facendo identificare i clienti potenziali, per poi promuovere un prodotto o un servizio.

Vediamo in questo articolo perché, al giorno d’oggi, non si può rinunciare ad una strategia di storytelling marketing efficace.


Perché la strategia di storytelling marketing è fondamentale

Fare storytelling aziendale non è facile: non si tratta solamente di scrivere la storia dell’azienda sul sito, sul blog o sui social, ma di andare oltre, cercando di coinvolgere il cliente, renderlo partecipe, fare in modo che si senta parte della storia stessa e vi si riconosca, affinché si crei una relazione fatta di esperienze condivise, di valori, di stima e di fiducia.
La maggior parte delle aziende e degli esperti di marketing oggi fa molta fatica a realizzare obiettivi di business soddisfacenti, rimanendo vaghi sulle metriche per cui dovrebbero essere giudicati, come i nuovi lead acquisiti, le opportunità di business, i ricavi ottenuti, la riduzione del ciclo di vendita, il numero di contratti firmati e i costi di acquisizione.


Perché accade?
Il motivo è semplice: nessuno vuole scrivere articoli “scomodi” che parlino, ad esempio, di una storia aziendale apparentemente poco interessante, magari che comprenda un fallimento. Nessuno vuole realizzare video su quanto sia difficile per l’azienda differenziarsi dalla concorrenza o creare infografiche su come realizzare messaggi eccezionali, persuasivi e senza precedenti, quando si è i primi a non utilizzarli.

Sembra che le aziende non vogliano spingersi oltre i soliti messaggi generici, deboli e uguali a quelli degli altri competitor, preferendo mantenere un profilo basso, per non emergere.
Si tratta proprio di questo: differenziarsi dalla concorrenza, essere diversi mette a disagio e crea imbarazzo. Inoltre, è un processo difficile, che richiede tempo ed esperienza, quindi si tende sempre a cercare la via più facile.

storytelling aziendale

 

Analizziamo, nei prossimi paragrafi, questi due aspetti più nel dettaglio.

 

Come emergere senza sentirsi a disagio

Apparire diversi significa avere tutti gli occhi puntati addosso, essere al centro dell’attenzione. È chiaro che questo possa creare disagio, anche se si tratta dell’azienda e non di un singolo individuo. La soluzione che gli esperti di marketing dovrebbero cercare di ottenere è quella di differenziarsi dalla concorrenza in modo discreto.

In questo modo, si evita il rischio di farsi notare per qualcosa di negativo, peggiorando la propria reputazione e ottenendo quindi l’effetto contrario a quello voluto. In ogni caso, comunque, ci sarà una sensazione di disagio e di difficoltà, ma bisogna correre il rischio per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Il modo migliore per distinguersi in modo discreto è quello di raccontare una storia diversa dagli altri, coinvolgente e che resti impressa nel ricordo del prospect.

4 - Storytelling Aziendale

Pensa ai messaggi utilizzati dalla tua azienda e alla storia che viene raccontata. 

Sono sensazionali, emozionali, distintivi? Stai trasmettendo valori, ideali e stai raccontando cose che i concorrenti non potrebbero dire o fare? O il linguaggio utilizzato è simile a quello dei competitor?

Secondo una ricerca fatta da Google, le persone spendono circa 10 secondi su un sito prima di decidere se valga la pena rimanere oppure no. Questo significa che hai circa 10 secondi per far capire ai visitatori che devono rimanere sul sito dell’azienda, attraverso una storia emozionante, eccezionale e convincente. Se in questo brevissimo lasso di tempo i prospect non troveranno qualcosa che sugli altri siti non hanno trovato, se ne andranno.

È questo il momento cruciale in cui l’azienda deve trovare il modo di essere ricordata, raccontando una storia che valga la pena essere ascoltata, che attiri l’attenzione dei clienti potenziali e che li trattenga sul sito il più possibile, spingendoli all'azione. Se non lo farà, si farà sfuggire ogni possibile occasione di creare nuovi contatti con i potenziali clienti.

storytelling marketing

Cercare la via più facile non è sempre la soluzione

È naturale cercare sempre la via più facile per risolvere una situazione, ma a volte non è la soluzione migliore. Sicuramente è più semplice spendere migliaia di euro in una campagna a pagamento e ottenere visibilità immediata, piuttosto che impegnarsi per capire come creare una storia aziendale che però darà risultati nel lungo periodo.

Si può decidere quindi di investire tempo ed energie per realizzare una strategia di storytelling efficace e coinvolgente che attiri i prospect, crei fiducia nei confronti dell’azienda e li fidelizzi nel tempo, oppure comprare spazi pubblicitari e keyword, realizzare annunci a pagamento o una campagna di email marketing per avere risultati subito visibili. Queste soluzioni non sono sbagliate, anzi, ma vanno integrate in una strategia più ampia che permetta di creare una vera relazione con il prospect, di coinvolgerlo e di farlo sentire parte dell’azienda stessa.

 

Ci sono moltissimi esempi di aziende che sono cresciute senza spendere milioni di euro nel marketing, come HubSpot, Saleseforce o LinkedIn: queste realtà lo hanno potuto fare perché avevano un prodotto o servizio unico da offrire, si sono fatte conoscere perché hanno raccontato una storia memorabile, di cui le persone volevano parlare.

 



Oggi, raccontare storie emozionanti, differenziarsi dagli altri e creare messaggi che coinvolgano i prospect non è più una questione di soldi, ma di mentalità, di impegno e di energie. Non è necessario avere un budget illimitato, ma avere voglia di raccontare gli obiettivi, la mission e i valori aziendali, sfruttando le proprie competenze e le conoscenze delle tecniche narrative per comunicare l’identità dell’azienda e creare una relazione di valore con i clienti potenziali.

Vuoi sapere come attuare una strategia di corporate storytelling che ti permetta di raggiungere i tuoi obiettivi di business? Prenota subito una consulenza gratuita con uno dei nostri esperti.

New Call-to-action


 

Topics: Blogging, Strategia digitale B2B, Content Marketing, storytelling