<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">
Come creare email marketing B2B di successo

Pubblicato da Ron Benvenisti il 8-nov-2016 12.30.00

🕓 Tempo di lettura: 3 minuti

email marketing b2b

L’email marketing è una delle tecniche più efficaci all’interno della metodologia inbound e di certo un canale molto utile alle strategie di marketing online in generale. C’è però da tenere a mente l’enorme differenza tra una campagna di email marketing tradizionale e una innovativa.

In questo articolo vedremo dunque  come creare email marketing b2b di sicuro successo concentrandoci su 5 punti specifici:

  1. Contenuti utili
  2. Less is more
  3. Ottimizzazione
  4. Informare ed educare
  5. Programmazione

Come creare email marketing per il b2b

Nelle pagine del nostro blog abbiamo già parlato nello specifico della creazione del messaggio di email marketing da inviare, oggi ci occuperemo della campagna che solitamente comprende più di una singola email. Iniziamo a scoprire come creare email marketing b2b di successo!

 

  1. Contenuti utili

La primissima cosa da tenere a mente nella creazione della vostra campagna di email marketing è che i messaggi non dovranno essere scritti per voi, ma per i destinatari, le vostre buyer persona. Non concentratevi quindi su voi stessi, sull’azienda e i suoi prodotti/servizi, ma su ciò che potete fare per i potenziali clienti e come li potete aiutare. Creando una connessione con i prospect e mostrando loro come potete supportarli nelle difficoltà di business che vivono quotidianamente, saranno molto più propensi ad interagire con voi e i vostri contenuti e seguire le indicazioni contenute nelle email di marketing.  

 

  1. Less is More

Il modo di dire less is more vale anche e soprattutto nel creare email marketing B2B efficace. Se cercate di inserire troppi contenuti in una sola email, infatti, il lettore la terrà da leggere più tardi (se siete fortunati) o la cancellerà perché la percepisce come troppo noiosa (opzione alquanto probabile). Per ottenere il massimo da una campagna di email marketing e aumentare le probabilità che il destinatario legga il messaggio non appena lo vede arrivare, mantenete il contenuto breve e piacevole, includendo una call-to-action in modo da dargli l’opportunità di approfondire un argomento di suo interesse con un semplice clic. Per rendere l’email leggibile in modo più rapido, vi consigliamo di includere elenchi puntati o numerati e di scrivere paragrafi brevi e concisi. Tenete il resto del testo per la landing page e per l’offerta premium prevista dal piano di content marketing.

 

  1. Ottimizzazione

Esattamente come per il sito aziendale, anche le email di marketing devono essere ottimizzate prima di cliccare il pulsante di invio. Non si tratta solo di ottimizzare i contenuti e fare in modo che i messaggi siano utili e abbiano senso per i destinatari, ma anche di assicurarvi che il layout dell’email sia leggibile da diversi dispositivi - computer, smartphone e tablet. Prima di inviare la mail a tutti i vostri contatti, fate sempre dei test e apritele da computer e telefoni differenti, possibilmente anche con sistemi operativi diversi (Apple e Android ad esempio). Se delle parti del messaggio non si leggono o non vengono caricate, potrebbero essere necessarie delle piccole modifiche, ma nella fase di test dovreste riuscire ad evitare problemi che potrebbero inficiare il risultato dell’intera campagna di email marketing.

 

New Call-to-action

 

 

  1. Informare ed educare

Creare contenuti davvero utili ed interessanti per prospect e clienti non è sempre facile, lo sappiamo bene, un modo per farlo però è scrivere ogni cosa con l’intento di educare ed informare i lettori. In questo modo, oltre a diventare per loro una fonte di informazioni affidabile, creerete quel legame di fiducia che è essenziale nell’inbound marketing ed è alla base del vostro sviluppo commerciale.

La prossima volta che vi troverete a creare email marketing B2B, fermatevi un secondo e rileggetela: cosa state insegnando ai lettori? State offrendo un valore reale con il vostro messaggio? Se la risposta è no, modificatela!

 

  1. Programmazione

Anche le tempistiche sono molto importanti in una campagna email marketing. Come si può comprendere ogni quanto tempo inviare messaggi e qual è il momento migliore per farlo? Semplice, basta “ascoltare” ciò che vi dicono i vostri contatti osservando le statistiche delle email inviate. Quando si sono verificate le performance migliori (tasso di apertura e di clic)? Seguite le indicazioni che vi offrono i report e sarete sicuri di andare incontro alle preferenze

del pubblico.

 



CONCLUSIONI

Grazie a questi 5 semplici consigli, saprete sempre come creare email marketing b2b davvero efficace, scrivendo dei messaggi a cui i destinatari risponderanno positivamente, restando coinvolti e legati al vostro brand.

Per approfondire i temi inbound ed email marketing e scoprire in che modo possa essere integrato alla vostra realtà aziendale, Fontimedia vi invita ad approfittare di quest’occasione!

 

Prenota 30 minuti GRATIS con un esperto Inbound 


 

Topics: Social Media