<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">

Fontimedia Marketing Blog

Realizzazione siti aziendali: i segreti per il successo

Pubblicato da Ron Benvenisti il 30 giu 2016, 22:00:00

🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

realizzazione siti aziendali

Quando si progetta la strategia digitale in ambito business-to-business, solitamente il primo passo è cercare chi si occupi della realizzazione di siti aziendali.

In particolare nell’inbound marketing, il sito costituisce l’hub di tutti i contenuti utili al prospect per trovare una risposta alle proprie domande e il motore della lead generation per l’azienda alla ricerca di nuove opportunità di business.

 Nei prossimi paragrafi continueremo con i suggerimenti per la realizzazione di siti aziendali efficienti dal punto di vista del design e ci concentreremo su:

  •  informazioni di contatto
  • social network
  • blog
  • personalizzazione
  • analisi

 Consigli utili per la Realizzazione siti aziendali

Realizzazione siti aziendali - Informazioni di contatto

Sembra scontato, parlando di web marketing B2B, ma è opportuno ricordare che all’interno del sito deve risultare semplice per il visitatore reperire le informazioni di contatto. Tradotto in termini pratici, non deve essere costretto a cercarli, ma i dati dovrebbero essere visibili e semplici da usare. L’esperienza dell’utente deve essere al centro della realizzazione di siti aziendali in ottica inbound, perché l’approccio alle vendite è trasformato radicalmente e deve essere inquadrato dal punto di vista del prospect con i suoi dubbi e le sue difficoltà, anziché da quello dell’azienda e dei suoi prodotti o servizi.

Se le vostre attività sono concentrate in un’area geografica precisa e vicina alle vostre sedi, ricordate di indicare in alto e in basso, sia in home page che nelle altre sezioni del sito, i vostri indirizzi e numeri di telefono. Aggiungete un form di contatto (utilissimo anche a calcolare il numero di lead generati dal sito) per fare in modo che il visitatore non debba lasciare il sito per scrivervi un messaggio. Più facile sarà per il prospect mettersi in contatto con voi, più alte saranno le probabilità che lo faccia.

 

Realizzazione siti aziendali - Social Network

I social media ricoprono un ruolo cruciale all’interno della strategia inbound, se il vostro obiettivo è attirare l’attenzione di utenti interessati e fare in modo che diventino lead validi, avrete bisogno di essere presenti sulle reti sociali. Ciò comporta un’attività di interazione e monitoraggio, ovviamente, ma anche la promozione dei vostri profili social aziendali.

Come fare? Per cominciare, aggiungete i link ai profili corporate sui social network (in altro a destra o comunque vicino alle informazioni di contatto), poi dei comandi di social share sul sito che tengano il conto di quante volte sono stati condivisi i contenuti; in questo modo il visitatore saprà che un argomento è popolare ancora prima di leggerlo.

Se le pagine social dell’azienda sono già bene avviate e avete raccolto commenti e recensioni positive da parte di clienti soddisfatti, includete queste testimonianze sul sito, saranno una valida alternativa alle pagine “Dicono di noi” tanto usate e ormai quasi banali. Per un cliente potenziale, la lettura di una testimonianza reale tratta dai social network sarà un ulteriore incoraggiamento a fare un passo avanti nel percorso d’acquisto e compilare una richiesta di preventivo, contattarvi o iscriversi alla newsletter…

 

Realizzazione siti aziendali - Blog

Abbiamo scritto più volte nei nostri articoli e non ci stancheremo mai di ripetere che “content is king”, i contenuti sono alla base della metodologia inbound. L’aggiornamento delle pagine è importante quanto la stessa realizzazione dei siti aziendali, quale modo migliore per avere sempre online contenuti freschi se non aggiungere al sito la sezione blog aziendale? Ma attenzione, non basta avere un blog, occorre mantenerlo vivo e stimolante per i lettori.

Non è obbligatorio scrivere un post al giorno, ma pubblicando un articolo nuovo, approfondito e UTILE almeno una volta alla settimana potrà fare miracoli per la web reputation della vostra azienda. Un blog aziendale contribuisce ad aumentare il volume di traffico qualificato al sito, migliora il posizionamento delle pagine nei risultati di ricerca e offre ai visitatori l’opportunità di conoscere meglio il brand, i prodotti, i servizi e le persone che fanno parte della vostra azienda. Qualunque sia il formato che sceglierete per i vostri post (testo, immagini, viodeo, infografiche, ecc.) assicuratevi che si tratti di materiali informativi e coinvolgenti per i prospect.

La soglia d’attenzione delle persone diminuisce sempre più, cercate di catturarla attraverso frasi ad effetto, immagini d’impatto e video stupefacenti.

 

Personalizzazione

Ecco un altro elemento chiave nell’inbound marketing, la personalizzazione, da non sottovalutare nemmeno nella fase di realizzazione dei siti aziendali. Proprio perché al centro delle strategie di marketing ci deve essere il cliente (già acquisito o potenziale), questi deve sentirsi il benvenuto sul sito e sapere di potere trovare una risposta alle proprie esigenze. Molte piattaforme inbound, compresa quella di Hubspot, aiutano ad identificare gli utenti del sito e tracciarne il percorso ed i comportamenti per potere offrire ogni volta un’esperienza nuova, dei contenuti diversi e accompagnarli così lungo il percorso d’acquisto.

Anche se fino ad ora la vostra strategia di marketing digitale comprende l’invio di email ai clienti potenziali potete applicare dei piccoli accorgimenti per personalizzare le comunicazioni. Molti strumenti per l’invio di email, come MailChimp ad esempio, permettono di includere nel messaggio il nome del destinatario per dare l’impressione che stiate rivolgendovi solo a lui o lei con offerte esclusive. Si tratta di piccoli dettagli che possono fare la differenza nel lungo periodo.

 

New Call-to-action

 

Analisi

A prescindere dalle strategie di marketing che scelte per la vostra azienda, outbound tradizionali, inbound più innovative o se state semplicemente valutando di ingaggiare un’agenzia per la realizzazione di siti aziendali e restaurare il vostro sito web, la regola numero 1 è fare dei test e misurarne le performance. Questo discorso vale soprattutto se avete pianificato delle piccole modifiche al design di una pagina e volete vedere che impatto avranno sul tasso di conversione da utenti in lead. Senza un’accurata analisi dei dati non potrete ottimizzare i vostri contenuti digitali.

L’obiettivo è di evolversi continuamente e cercare di perfezionare i contenuti: quali hanno i migliori risultati, quali sono più belli da vedere, quali incontrano le esigenze dei prospect .




CONCLUSIONI

Nella strategia di marketing digitale di un’azienda B2B che voglia davvero emergere nel mercato attuale, ci deve essere ben altro della semplice realizzazione di siti aziendali, ma per applicare il metodo inbound occorrono tempo e risorse che spesso non sono disponibili.

Se volete scoprire come questa metodologia possa aiutare la vostra impresa a fare non uno ma 100 passi in avanti rispetto ai concorrenti, prenotate una sessione di consulenza gratuita con i nostri esperti durante la quale verranno valutate anche le prestazioni del sito aziendale.

Prenota 30 minuti GRATIS con un esperto Inbound 

Anche una sola piccola modifica tra quelle che vi abbiamo consigliato in questo post potrebbe portare risultati eccezionali in termini di interazioni sul sito e conversioni in lead.

Ne avete già applicata qualcuna? Raccontatecelo nel form sottostante! Se volete iscrivervi al nostro blog, inserite i vostri dati nel box in alto a destra e riceverete gli aggiornamenti da Fontimedia.



 

Topics: Web Design