<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=19740&amp;fmt=gif">

Fontimedia Marketing Blog

Sito aziendale B2B: 10 elementi essenziali per ottenere risultati

Pubblicato da Janine Fiorani il 22-nov-2018 12.30.00

🕓 Tempo di lettura: 4 minuti


sito aziendaleIl sito aziendale è un supporto importante per la strategia di marketing. Anzitutto, offre l’opportunità di incrementare il database di prospect interessati a una proposta concreta che soddisfi esigenze e necessità. Ma non solo, è uno strumento che permette di condividere spunti e novità del settore, una fonte di autorevolezza che stimola il confronto con gli utenti e rafforza rapporti con la clientela già consolidati.

 

Affinché i contenuti proposti non risultino mai banali e siano continuamente aggiornati sulla base degli interessi emersi, occorre sviluppare una pianificazione mirata a migliorare specifici elementi.

Li vediamo nelle prossime righe.


Come incrementare il traffico sul sito aziendale attraverso 10 accorgimenti

Come ottimizzare le interazioni sul sito aziendale? Occorre esaminare costantemente gli elementi che condizionano il funzionamento delle pagine e assicurare che i diversi dipartimenti collaborino in funzione dei medesimi obiettivi.

In questo articolo analizziamo 10 aspetti che contribuiranno a incrementare i risultati commerciali e a pianificare nuovi obiettivi futuri. Cominciamo dal primo.

 

1. Prevedere una sezione dedicata al blog

Il tuo sito non ha ancora attivo un blog aziendale? Se così, è necessario valutare concretamente l’ipotesi di integrare questo strumento all'interno della strategia di marketing che intendete adottare. Attraverso la pubblicazione di articoli, news e approfondimenti si attira l’attenzione del pubblico, interessato a sviluppare diverse tematiche, dall'implementazione di tecniche digitali innovative allo sviluppo di nuovi strumenti. Se avete già un blog, il suggerimento è quello di ottimizzarlo costantemente, pubblicando almeno con frequenza settimanale e includendo contenuti differenti. Questo punto sarà oggetto del prossimo elemento da analizzare.

 

New Call-to-action

 

2. La scelta dei contenuti

Non solo articoli e approfondimenti. Un sito aziendale efficace include contenuti diversificati, capaci di catture e mantenere l’utente focalizzato sui messaggi a lui rivolti. Video, infografiche, documenti scaricabili e immagini contribuiscono a delineare l’immagine aziendale.

A proposito di immagine e messaggi, come comunicare sul sito? Ne parliamo nel prossimo punto.

 

3. Il messaggio aziendale

Adottare un linguaggio semplice, chiaro e trasparente è la regola per arrivare dritti al cuore della ricerca da parte dei prospect. Concetti confusi e troppo elaborati, oltre a distogliere l’attenzione dal messaggio aziendale, contribuiscono a incrementare la frequenza di rimbalzo sul sito. Semplificare al massimo la strategia comunicativa non implica compromettere la propria autorevolezza nel settore ma, al contrario, garantire che tematiche talvolta poco chiare siano accessibili a tutti. 

 

4. La digital transformation come opportunità di business

La digital transformation ottimizza processi quotidiani, riducendo sensibilmente le attività pratiche, sostituite da processi automatizzabili.

In questa fase, l’integrazione di tecnologie e strumenti digitali offrirà un’esperienza online coerente e stimolante. Uno degli esempi più pratici ed efficaci è l'introduzione di chatbot per semplificare le conversazioni tra utenti del sito e azienda, anche in assenza di persone che rispondano direttamente ai messaggi.

 

5. Ottimizzare le call-to-action

Inserire call-to-action all'interno delle pagine web permette di veicolare il traffico e invitare gli utenti all'azione.

Un testo breve ma deciso guida il pubblico per avvicinarlo alla soluzione che ricerca; in quest'ottica risulta cruciale rivedere le landing page. Ne parliamo nel prossimo punto.

 

6. Sviluppare le landing page

Una landing page è una pagina realizzata allo scopo di ottenere informazioni preziose sui visitatori interessati a scaricare un contenuto. Proprio in questa fase, infatti, all'utente è richiesta la compilazione di un form in cambio di un contenuto di approfondimento.

Come assicurarsi che questa pagina sia in grado di convertire i prospect in lead e potenziali clienti? In questa pagina troverai un’infografica esaustiva sulle caratteristiche per sviluppare un messaggio efficace.

 

7. Elementi SEO

Un aspetto fondamentale quando parliamo di strategie online è la Search Engine Optimization, una tecnica specifica che studia e supporta il miglioramento della visibilità online. La lunghezza dei contenuti, l’utilizzo delle parole chiave, la velocità di caricamento delle pagine, l’inserimento di meta description e alt-text nelle immagini caricate sono solo alcuni elementi analizzati dal processo. Per saperne di più, trovi maggiori approfondimenti sul tema a questo link!

sito aziendale 

8. Il sito è responsive?

Le pagine web devono essere adattate a qualsiasi dispositivo digitale. Una navigazione poco responsive impatterà negativamente sul traffico, considerando l'influenza di smartphone, tablet e smart tv sulla vita quotidiana di tutti noi.

Adattarsi è necessario per non perdere l’attenzione di utenti interessati!

 

9. Utilizzare i social

I profili social permettono di coinvolgere una fetta di pubblico target altrimenti irraggiungibile.

Quante volte ti è capitato, attraverso un semplice post condiviso da qualche contatto, di individuare una tematica interessante e di cercare ulteriori approfondimenti?

Questo è l'obiettivo primario del social media marketing b2b!

 

10. Monitorare l'andamento web

Infine, l'analisi regolare della pianificazione strategica è un aspetto cruciale per mantenere attivi strumenti efficienti e rivedere elementi poco ottimizzati. Questo vale anche e soprattutto per il sito aziendale.

 


Pronto a sviluppare un sito aziendale di successo? Prenota la tua analisi gratuita e ricevi consigli su come impostare la strategia e ottenere risultati!

 

New Call-to-action



 

Topics: sito web aziendale, Inbound Marketing, Incrementare il traffico al sito